cibo e medicine da evitare per chi soffre di favismo

Favismo: cos’è, sintomi e cause, alimenti e farmaci da evitare

Che cosa è il favismo

Tra gli ortaggi primaverili troviamo le fave, una verdura con numerosi effetti benefici per l’organismo umano, tranne se assunta da chi soffre di favismo. Ma nello specifico cos’è il favismo? Si tratta di una grave patologia che costringe, chi ne soffre, ad evitare di consumare le fave ma, non solo, anche cibi o medicinali che sono implicati nel favismo. Questa malattia non è assolutamente da confondere e non ha nulla a che vedere con l’allergia alle fave.

Cause del favismo

Le cause non sono per nulla imputabili allo stile di vita o al tipo di alimentazione in quanto si tratta di un difetto congenito in un enzima solitamente contenuto nei globuli rossi. Un genitore che riscontra questo tipo di deficit possono trasmettere la malattia ai figli per via ereditaria tramite il cromosoma X.

Sintomi del favismo

La malattia vera e propria ed i sintomi del favismo fanno comparsa dopo 12/24 ore dall’aver mangiato fave fresche. Nelle forme più gravi, la metà dei globuli rossi viene annientata. Gli specialisti che collaborano con l’Associazione Italiana del Favismo spiegano che quando, nel soggetto, la patologia manifesta i suoi sintomi poco dopo aver assunto fave fresche (o altri alimenti oppure medicinali riconducibili al favismo) il colore della pelle diventa da rosea a giallastra. Cute e mucose divengono molto pallide. L’urina diventa ipercolorata e possono addirittura comparire segni di un collasso cardiocircolatorio.

Alimenti da evitare per chi soffre di favismo

Ad oggi non esistono ancora cure o rimedi per evitare i prevenire i fastidiosi sintomi del favismo se non evitare determinati alimenti che tendono a far scatenare la malattia. Chi è affetto dal deficit dell’enzima collegato al favismo deve evitare di mangiare i seguenti cibi:

  • Fave (sia fresche che cotte)
  • Piselli
  • Lupini
  • Arachidi
  • Verbena Hybrida

Nei casi più gravi è preferibile evitare anche:

  • Mirtilli
  • Vino rosso
  • Acqua tonica

Questi prodotti alimentari inibiscono l’attività dell’enzima glucosio-6-fosfato-deidrogenasi eritrocitaria  debilitando ulteriormente i globuli rossi.

Elenco dei farmaci da evitare per chi soffre di favismo

In commercio esistono dei farmaci assolutamente da evitare per chi soffre di favismo perché nocivi o potenzialmente pericolosi in caso di carenza di G6PD. Si tratta principalmente di antibiotici che sono ben tollerati da determinati soggetti, così come le medicine contro la malaria, i sulfamidici e gli integratori di vitamina K.

Medicinali controindicati da evitare nei favisti:

  • Acido nalidissico
  • metamizolo sodico
  • sulfasalazina
  • rasburicase
  • sulfametossazolo
  • fitomenadione
  • trimetoprim
  • nitrofurantoina
  • glibenclamide

ed altri da evitare di assumere in dosi elevate:

  • paracetamolo(Tachipirina)
  • acido ascorbico (Vitamina C)
  • acido acetilsalicilico (Aspirina)

Related posts: