ernia iatale alimenti da evitare

Ernia iatale: che dieta seguire e quali sono gli alimenti da evitare

Moltissime persone affette da ernia iatale, ovvero una condizione in cui una parte di stomaco si sposta dall’addome al torace tramite un’apertura del diaframma non presentano sintomi. Per chi invece ne accusa i sintomi il tipo di dieta può fare la differenza . In questo articolo scopriremo cosa evitare e quali cibi non si dovrebbero mangiare per far si che l ernia iatale non manifesti i suoi sintomi (come ad esempio il bruciore di stomaco e l’indigestione acida).

Nei soggetti affetti da ernia iatale, infatti, gli acidi dello stomaco risalgono facilmente verso l’esofago, causando una sensazione di bruciore lungo la gola ed al torace. Fortunatamente questi sintomi possono essere attenuati mediante una dieta specifica ed uno stile di vita sano.

Cibi da evitare per l ernia iatale: quali sono

Gli alimenti sotto indicati sono cibi molto acidi e/o potrebbero favorire la risalita degli acidi nello stomaco verso l’esofago e che dunque sarebbero da evitare per l ernia iatale:

  • Agrumi: Ad esempio arance (compreso il succo), pompelmo, limone e limonata, succo di mirtilli
  • Cioccolato
  • Aglio e cipolla
  • Pietanze piccanti
  • Menta (sia piperita che la menta verde)
  • Cibi a base di pomodoro come il sugo, l chili, la salsa al pomodoro o il succo
  • Bevande gassate
  • Olio e burro
  • Caffè (incluso quello decaffeinato)
  • Tè (incluso quello deteinato)
  • Alcolici
  • Alimenti lattiero-caseari (ad esempio il latte intero, il gelato ed i prodotti a base si panna). Un’ottima alternativa può essere il latte di soia.

Alimenti consigliati:

Gli alimenti sotto indicati producono poca acidità e quindi sono consigliati per chi soffre di ernia iatale:

  • Mele e banane
  • Cereali
  • Riso integrale
  • Acqua
  • Patate al forno
  • Dolci poveri di grassi
  • Albumi
  • Formaggi privi di grassi
  • Latte parzialmente scremato o scremato
  • Yogurt magro
  • Carote, broccoli e piselli

Non è detto che alcuni dei cibi indicati nella sezione “alimenti da evitare” potrebbero non causare alcun fastidio e viceversa per quelli consigliati.

Related posts: