dieta vegetariana

Come evitare i rischi della carne rossa con una dieta vegetariana

Se i mattatoi avessero le pareti di vetro, saremmo tutti vegetariani.

Così si esprimeva Linda McCartney a proposito dell’alimentazione vegetariana e del “mangiare carne” (bianca o rossa per la verità faceva poca differenza per lei).

La dieta vegetariana è una dieta che prevede di non mangiare carne, diversa invece la dieta vegana, un regime alimentare ancor più “rigido” che esclude dall’alimentazione (oltre alle carni) anche tutti gli alimenti di derivazione animale. Una dieta totalmente cruelty free.

Ci sono delle motivazioni etiche molto forti dietro all’alimentazione e alla dieta vegetariana. Il vegetarianesimo (e probabilmente ancora di più dietro al veganesimo), è una filosofia di vita che non riguarda solo quello che viene mangiato a tavola ma anche altri aspetti del quotidiano  evitando i prodotti frutto di sfruttamento degli animali in tutti gli aspetti della vita.

Esistono anche motivazioni legate alla salute per non mangiare carne? In particolare le carni rossi che sono sempre più oggetto di critica per gli allevamenti estensivi che fanno grande uso di antibiotici con possibili danni per la nostra salute. In questo articolo vedremo brevemente come è possibile sostituire la carne rossa con legumi e con un regime alimentare vegetariano evitando i possibili rischi di una alimentazione nociva.

Come sostituire la carne rossa con la dieta vegetariana

Il tema dei danni che il consumo di carne rossa può determinare è ormai di grande attualità.

Non solo un aumento dei radicali liberi ma soprattutto, un consumo regolare di carne rossa incrementa drasticamente la possibilità di contrarre malattie di tipo cronico, come quelle cardiache e tumorali. Questo accade soprattutto perché, durante la cottura, la carne rossa va incontro a una trasformazione del ferro, dei grassi saturi e dei nitriti in essa contenuta, determinando la presenza di sostanze cancerogene. Secondo recenti studi condotti dall’Harvard School and Public Health sembrerebbe che un consumo quotidiano di carne rossa aumenterebbe del ben 20% la possibilità di contrarre malattie cardiache e oncologiche, non tutti concordano con questi dati ma è comunque diffusa la convinzione che ridurre il consumo di carne rossa riduca il rischio di malattie cardiovascolari ed allora quale migliore occasione (sostengono i vegetariani) di passare ad una dieta che non comprenda carne?

Evitare i rischi della carne rossa: l’opzione vegetariana

Evitare i rischi derivanti dall’assunzione di carne rossa non e affatto complicato; sarà infatti sufficiente sostituire il consumo della carne rossa con una dieta vegetariana equilibrata e ricca di proteine vegetali. Naturalmente stiamo parlando di adulti, nel caso di bambini è naturalmente opportuno e necessario SEMPRE il supporto medico per studiare un regime alimentare bilanciato e corretto.

Spesso la dieta vegetariana viene erroneamente associata con un inevitabile carenza di ferro. Questo falso mito deriva dal fatto che da sempre la carne rossa è stata identificata come maggiore fonte di ferro, unica in grado di sopperire disturbi quale anemia ferropriva o sideropenica, solitamente causate da diete scorrette o particolarmente povere di ferro. Attraverso una dieta vegetariana invece, non solo si potrà fare il pieno di questo importante elemento indispensabile per il benessere del nostro organismo, ma si eviteranno tutte quelle sostanze nocive precedentemente menzionate, che si andrebbero ad assimilare attraverso il consumo della carne rossa. Per ovviare tale carenza nella dieta vegetariana si ricorre al consumo di cibi particolarmente ricchi di proteine, come legumi e cereali. Mangiando questi alimenti con la giusta frequenza e in maniera diversificata, così da offrire una pietanza sempre sfiziosa, si potranno assimilare al meglio tutte le proteine e le vitamine necessarie al nostro organismo.

Oltre ai legumi più conosciuti nelle nostre tavole, saranno da inglobare nella nostra dieta vegetariana equilibrata anche altri alimenti come la soia, la quinoa e il tofu. Questi infatti rappresentano un’ottima alternativa ai comuni legumi, in grado di sostituire degnamente le cosiddette proteine di origine animale. Altri alimenti che non dovrebbero mai mancare in una dieta senza carne rossa sono anche la frutta secca e ovviamente gli ortaggi e la frutta fresca. Coloro che temono una carenza di ferro andranno a preferire le verdure a foglia verde scuro, poiché molto più ricche di proteine.

Ecco quindi che, dosando bene frutta, verdura, legumi e cereali si riuscirà senza alcuna difficoltà a consumare una salutare dieta vegetariana, escludendo completamente la carne rossa.

Related posts: