Perchè-evitare-i-temi-gratuiti-per-Wordpress

Perchè evitare i temi gratuiti per WordPress

C’è poco da fare: WordPress è il CSM più utilizzato in assoluto. È comodo, semplice da usare, accattivante, interessante. E ha tantissimi temi gratuiti… da non usare.
Tutti sanno che WordPress offre una categoria di temi gratis che possono essere scaricati ed utilizzati, ma spesso e volentieri non si riflette sul fatto che usare i temi gratuiti per WordPress non sia la migliore strada per il successo del proprio sito.

Infatti chiunque abbia un po’ d’attenzione si è reso conto che i blogger ed i webmaster professionisti non usano mai i temi gratuiti che questo CSM offre.
Certamente la possibilità di ottenere dei temi senza pagare ingolosisce davvero chiunque, ma prima di fare una scelta di questo tipo, è bene riflettere sui rischi.
Come mai? Perché sarebbe meglio evitare di usarli?

Il primo motivo per il quale non consigliamo di usare temi gratis WordPress è meramente professionale. I temi gratuiti, ovviamente, espongono chi li sceglie a delle grosse limitazioni e spesso non si può usufruire neppure di supporto costante e gratis. Le modifiche al tema gratuito possono essere costose e rischiose.

Il 90% dei temi WordPress gratis non permettono neppure di effettuare degli aggiornamenti o di renderli più performanti e più corrispondenti alle proprie esigenze professionali, insomma, la sensazione che si ha è quella di essere sempre con le mani legate impedendo così lo sviluppo del sito.

Bisogna anche prendere atto del fatto che talora, nei temi WordPress free, gli autori mettono dei footer (ovviamente non rimovibili) che possono danneggiare la reputazione del tuo sito agli occhi di Google.

In secondo luogo, l’uso di temi gratis di WordPress potrebbe celare un grosso rischio per la sicurezza informatica. Non è raro che alcuni temi WordPress gratis contengano codici criptati e anche malware o Javascript che possono essere dannosi. Alcuni temi gratis di WordPress possono addirittura contenere dei virus che potrebbero danneggiare il tuo pc ed i dati in esso contenuti. O ancora, meno pericoloso ma comunque fastidioso, potrebbero contenere delle pubblicità. Ancora più pericoloso è scaricare i temi WordPress non gratuiti in maniera illegale: ciò espone non solo a rischi di contrarre virus ma anche a procedimenti legali. Ne vale la pena?

I grandi vantaggi del tema WordPress a pagamento compensano invece i costi che bisogna sostenere per poterli ottenere.

Innanzitutto quando si acquista un tema a pagamento (noi consigliamo l’ottimo tema WordPress Divi ), si ha a disposizione un completo servizi di assistenza al cliente (che invece manca, o è gravemente limitato, nel caso dei temi gratuiti). In questo modo si potrà avere a disposizione la consulenza di tecnici ed esperti risguardo ai problemi che dovessero verificarsi, o in caso di richiesta di chiarimento.

Inoltre il tema WordPress a pagamento è sicuramente estremamente più funzionale di quello gratis, può essere personalizzato e aggiornato senza rischi.
Senza contare che l’aspetto di un sito con tema WordPress a pagamento è sempre molto più professionale e curato di quello con un tema gratuito. Il costo da sostenere nella maggior parte dei casi non è comunque spropositato.