evitare l'eiaculazione precoce

Come evitare l’eiaculazione precoce? Ecco alcuni consigli utili e rimedi efficaci

L’eiaculazione precoce è una delle disfunzioni maschili più sentite e tra le più frequenti. Essa può essere provocata sia da fattori emotivi sia da fattori fisico-organici.

Che cos’è l’eiaculazione precoce e perché si manifesta

Questo tipo di disturbo avviene quando l’uomo riesce a raggiungere l’amplesso dopo una eccitazione sessuale minima, a volte brevissima. In sostanza egli non riesce a controllare il proprio riflesso eiaculatorio. Questo avviene spesso per vari motivi:

  • emotivi: ansia, stress, stanchezza mentale, ecc.
  • fisici e/o organici: prostatite, vescicolite, uretrite, disfunzione erettile, alcolismo, ecc.

Cosa fare quando ci si accorge di soffrire di eiaculazione precoce

Se volete provare a rimettervi in carreggiata da soli potete provare con questi semplici metodi fai da te. Non sono dei consigli medici, ma vi aiuteranno a favorire il benessere psicofisico necessario per l’equilibrio sessuale e non:

  • Iniziate subito con il dedicare più tempo a voi stessi: allevierete ansia e stress.
  • Assumete cibi ricchi di zinco o fatevi consigliare dal farmacista un integratore. Questo rimedio vi aiuterà contro la stanchezza mentale e fisica.
  • Praticate sport. Se non lo avete mai fatto non dovete diventare degli atleti olimpici. Dedicatevi a delle lunghe passeggiate rilassanti, magari in compagnia del vostro cane.
  • Dedicate delle cure particolari al vostro corpo, magari concedendovi qualche massaggio o una bella seduta in una Spa.
  • Se avete un/una compagno/a stabile non abbiate paura di affrontare l’argomento. Fare finta di nulla non aiuta e genera frustrazione nel partner.
  • Chiedere al/alla propria compagno/a di eseguire una pratica di stimolazione che si alterna con momenti di fermo al fine di favorire il controllo del riflesso eiaculatorio.

Comportamenti scorretti che possono portare a disfunzioni sessuali:

  • Se desiderate mantenere attive tutte le vostre funzioni sessuali ecco di seguito tutti quei comportamenti che potrebbero nuocere alla vostra virilità.
  • Consumare pasti troppo abbondanti. Troppo cibo non aiuta il fisico a dare il meglio di sè in una prestazione sessuale. Mangiare meno vi farà sentire più leggeri e più energici.
  • Fare finta che il problema non esista. Nascondere un evidente problema dietro a scuse banali non aiuta la sua risoluzione. Affrontare la cosa da adulti darà un input positivo anche per il/la vostro/a partner. Il dialogo nella coppia aiuta sempre.
  • Non eseguire screening e controlli medici. In caso in cui il problema persista già da qualche settimana, sono d’uopo i controlli medici e consulti specialistici.
  • Tabagismo. Chi fuma è maggiormente soggetto a disfunzioni sessuali.
  • Sedentarietà. La mancanza di attività fisica è una pessima abitudine che favorisce disfunzioni generali e sessuali.
  • Tossicodipendenza. Coloro che fanno uso di droghe possono andare incontro a molti tipi di problemi psico-fisici tra cui anche l’eiaculazione precoce.
  • Assumere farmaci attivi sui vasi sanguigni senza una anamnesi medica. In caso siate affetti da malattie cardiache (anche latenti), diabete e ipertensione, potrebbero essere molto pericolosi.
  • Ridurre gli istanti di piacere durante il rapporto pensando ad altro. Ciò vi farà apparire distanti e poco coinvolti. Con questo “metodo” tenderete solo a ridurre i momenti di godimento senza risolvere il problema.
  • Fare sesso pensando che il/la partner possa raggiungere l’apice del piacere solo tramite il coito. Ciò può solo creare ansia. Cercando di stimolare eccessivamente il/la compagno/a si finisce col dare un’accelerazione alla propria eiaculazione.

Cosa mangiare e cosa no per evitare l’eiaculazione precoce:

Ovviamente andrà seguita un’alimentazione sana, bilanciata con un limite agli eccessi. Evitando il consumo di cibi di difficile e lunga digestione come fritture, intingoli e alimenti molto ricchi di grassi.

Scegliere alimenti che contengano naturalmente omega 3 e omega 6 (come noci, pesce e olio di semi di lino). Consigliati anche i cibi con bioflavonoidi come pompelmo, uva e limoni, molto utili per il controllo degli impulsi.

E’ consigliato in generale consumare tanta verdura e tanta frutta grazie alla ricchezza di antiossidanti e vitamine (C ed E).

Altamente sconsigliate la caffeina e gli altri stimolanti. Al bando quindi cioccolato, cacao, caffè, cola, guaranà e mate. Con i loro effetti possono infatti aggravare non solo le disfunzioni erettili ma stimolare l’eiaculazione.

Rimedi naturali per curare l’eiaculazione precoce:

I rimedi naturali per combattere questo disturbo sono da preferire laddove il problema sia lieve e/o saltuario.

Vi suggeriamo quindi delle tisane rilassanti a base di:

  • Passiflora Incarnata per le sue proprietà sedative e lenitive.
  • Tiglio – Tilia Cordata- per le sue proprietà ansiolitiche e rilassanti.
  • Valeriana Officinalis anch’essa ha proprietà ansiolitiche e rilassanti.

Quando rivolgersi ad un medico per avere una cura contro l’eiaculazione precoce

Se avete seguito i consigli fai da te, ma nonostante tutto il problema persiste, vuol dire che si rende necessario un incontro con il medico. Rivolgetevi al medico di famiglia per conoscere il nominativo di uno specialista.

Le possibili terapie per arginare questo problema sono di due tipi:

  • psico-sessuologica
  • farmacologica

Nella maggior parte dei casi si rivela particolarmente efficace la combinazione di entrambi gli approcci.

Non ostinatevi ad effettuare delle cure fai da te, per risolvere un problema serio per il quale non bisogna assolutamente vergognarsi. Ovviamente sia la terapia medica, sia quella sessuale – psicologica andranno trattate nelle giuste sedi, con un medico che sappia capire come aiutarvi.