sindrome colon irritabile

Colon irritabile? Ecco i cibi da evitare

La sindrome del colon irritabile è un problema che affligge milioni di persone in tutto il mondo.

E’ dovuto a un disordine del funzionamento intestinale, in particolare ad una alterazione della funzionalità dell’alvo eccessivamente stimolato che porta a episodi di diarrea o troppo rallentato con conseguente stipsi. Viene inserito nella lista dei problemi delle funzionalità gastrointestinali.

Si manifesta con dolori addominali frequenti dovuti agli spasmi del canale intestinale che portano poi alla diarrea o alla stispi.

Di solito questi malesseri di protraggono per 2,3 giorni prima di attenuarsi. Per poter parlare di sindrome del colon irritabile, questi episodi devono manifestarsi periodicamente almeno per un arco di sei mesi.

Vanno fatti accertamenti che non siano condizioni anatomiche anomale come un intestino più lungo o più “aggrovigliato” della norma, a causare questi disturbi o che non vi siano celiachia o intolleranza al lattosio o malattie particolari come il morbo di Crohn e Rettocolire ulcerosa che vanno trattati con le giuste cure farmacologiche.

Pazienti che abbiano subito interventi nel tratto gastrointestinale saranno più soggetti ad avere un colon irritabile.

Nella stragrande maggioranza dei casi, le cause sono di tipo psicosomatico. L’intestino viene definito anche “secondo cervello” per la connessione stretta che c’è tra stato d’animo e reazione intestinale. E’ quindi facile incorrere in un intestino irritabile anche in assenza di patologie particolari.

In tutti i casi, una giusta dieta che renda consapevoli di cosa mangiare e cosa no per non irritare ulteriormente le pareti intestinale, è sicuramente di grande aiuto. In particolare è bene evitare tutti quei cibi che creano fermentazione nell’intestino.

Ecco alcuni alimenti da evitare per il colon irritabile:

  • Frutta: mango, anguria, susine, mele pere
  • frutta secca : anacardi e pistacchi
  • Verdura: asparagi, cipolla, aglio, porri, cavolo verza, mais, sedano,
  • latte e formaggi ,soprattutto quelli morbidi
  • Legumi
  • Cereali: segale, grano

Sono invece consentiti: mandorle e semi di zucca, banane, arance, uva, melone e mandarini, zucchine, lattuga, cetrioli, carote, fagiolini ed erba cipollina, carne, pesce, tofu, formaggi a pasta dura, prodotti senza lattosio e senza glutine, riso, quinoa ed avena.

Verdure da evitare

 Anche se molte verdure sono consentite, non è il caso di abbondare nelle quantità quando si ha un colon irritabile. Le verdure, infatti, stimolano la mobilità intestinale ed è un processo da evitare se si soffre di episodi di diarrea.

In particolare le verdure da evitare con colon irritabile sono:

  • Fagioli, lenticchie, ceci, piselli
  • Cipolla
  • Pomodoro, melanzane, patate
  • Cavolo, broccoli, cavolo verza

Alimenti da evitare prima della colonscopia

La colonscopia è un esame che ha lo scopo di individuare, tramite sonda interna, la presenza di eventuali lesioni, ulcerazioni o masse tumorali. Prima di fare questo esame, il colon viene svuotato completamente. Il paziente ha il compito, nei quattro giorni precedenti, di mantenere un regime dietetico leggero e in particolare avere l’accortezza di evitare determinali alimenti per non compromettere l’esito dell’esame.

Alimenti da evitare prima dell’esame:

  • Frutta
  • Verdura
  • Latte
  • Alimenti grassi
  • Yogurt con pezzi di frutta
  • Alimenti fatti con farine integrali
  • Crusca
  • Cioccolato
  • Caffè

Related posts: