cosa evitare per la pirosi

Bruciore di stomaco: cosa evitare?

Rimedi contro i bruciore di stomaco: cosa mangiare e cosa evitare per sentirsi meglio

Il bruciore di stomaco è un disturbo che può limitarci in molte cose: dalla tavola alla possibilità di fare attività fisica ma anche dal passare la notte in bianco a vivere giornate intere con dolori lancinanti. La pirosi gastrica, meglio nota come bruciore di stomaco è un problema che affigge il 20% della popolazione Italia, almeno secondo quanto trapela da una recente statistica dell’Osservatorio Bruciore di Stomaco.

Una dieta corretta, la diminuzione dello stress fisico e mentale sono le regole principali da seguire per combattere questo disturbo. In questa breve guida cercheremo di capire quali sono i cibi da evitare per chi soffre di bruciore di stomaco e quali invece sono gli alimenti consigliati.

Innanzitutto è bene specificare che le cause delle pirosi sono quasi sempre da imputare alla risalita di acido a livelli superiori del normale e si caratterizza da una forte sensazione di calore o dolore localizzato nella bocca dello stomaco. Talvolta può irradiarsi sino al torace, dietro lo sterno.

Alimenti da privilegiare per combattere o prevenire la pirosi

I cibi sconsigliati sono maggiormente identificabili rispetto a quelli consigliati e la moderazione a tavola è fondamentale.

Una dieta corretta prevede l’assunzione di riso, pasta, pesce, carne bianca (preferibilmente pollo), finocchio, sedano, zucchine, carote, lattuga, pere e mele.

Cibi da evitare con il bruciore di stomaco

I soggetti maggiormente predisposti a questo tipo di disturbo dovrebbero escludere totalmente dalla loro dieta o consumare con estrema moderazione le seguenti cose: l’aglio, la cipolla, alimenti piccanti in generale, sedano, finocchio, pomodoro crudo, pizza, caffè, vino, bibite gassate e gomme americane.

Consigli utili

Masticare lentamente, frazionare l’alimentazione quotidiana in 5 piccoli spuntini, evitare grandi abbuffate e non fare troppi sforzi o coricarsi con lo stomaco pieno, sono ottimi consigli per seguire uno stile di vita più sano e regolare. Cosa buona e giusta sarebbe anche praticare sport o fare attività fisica con regolarità, ciò aiuta enormemente a prevenire il bruciore di stomaco ed altri disturbi legati alla digestione e non solo.